Normativa di riferimento

Lo STUDIO DENTISTICO Dott. GIOELE SEMPRINI CESARI, nell’ambito dello sviluppo di processi innovativi volti a ridurre l’uso della carta e aumentare l’efficienza dei processi, ha scelto di mettere a disposizione dei propri Pazienti un servizio di Firma Elettronica Avanzata, basato su Grafometria ai sensi del D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82, recante il “Codice dell’amministrazione digitale”, in ottemperanza al DPCM 22 febbraio 2013 recante “Regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme elettroniche avanzate, qualificate e digitali, ai sensi degli articoli 20, comma 3, 24, comma 4, 28, comma 3, 32, comma 3, lettera b) , 35, comma 2, 36, comma 2, e 71.” ed al Provvedimento generale prescrittivo in tema di biometria – 12 novembre 2014 n. 513 del Garante per la protezione dei dati personali.

Le soluzioni tecnologiche adottate consentono di sostituire i documenti cartacei con cosiddetti documenti informatici, in grado di rendere più veloce l’operazione di raccolta della sottoscrizione del Paziente, garantendo la medesima validità ed efficacia probatoria dei tradizionali documenti cartacei, ai sensi degli Articoli 2702 e 1350, comma 1, numero 13 del Codice Civile. Inoltre, l’utilizzo di tali sistemi, da un lato, si giustifica al fine di contrastare eventuali tentativi di frodi e il fenomeno dei furti di identità e, dall’altro, ha lo scopo di rafforzare le garanzie di autenticità e integrità dei documenti informatici sottoscritti, anche in vista di eventuale contenzioso legato al disconoscimento della sottoscrizione apposta su atti, anamnesi, preventivi e tutti quei documenti prodotti dallo STUDIO DENTISTICO in sede giudiziaria.

Lo STUDIO DENTISTICO, consapevole della possibilità di cui al punto precedente, ha scelto di adottare, nei rapporti con i propri Pazienti, un particolare servizio di elaborazione e sottoscrizione dei documenti con Firma Elettronica Avanzata (in breve “FEA” oppure “Firma Grafometrica”), di seguito denominato “Servizio”, che consente di apporre la propria firma utilizzando uno speciale tablet ed una penna elettronica; si tratta di sistemi di firma grafometrica posti a base di una soluzione di firma elettronica avanzata, così come definita dal D.Lgs. 7 marzo 2005, n. 82, recante il “Codice dell’amministrazione digitale” che non prevedono la conservazione centralizzata di dati biometrici.

L’operazione di apposizione della Firma Elettronica Avanzata da parte del Paziente, caratterizzata da semplicità e immediatezza, permette di registrare ed elaborare, all’interno del documento informatico, oltre al tratto grafico della firma, una serie di dati comportamentali propri del Paziente nell’atto della sottoscrizione, quali la velocità, la pressione esercitata, l’accelerazione dei movimenti, nonché i movimenti effettuati dalla penna quando è sollevata dal tablet (salti in volo); essi assumono il valore di dati biometrici.

Il Servizio proposto garantisce il rispetto dei requisiti di legge ed in particolare, l’identificazione del Paziente, la connessione univoca della firma al firmatario, nonché della firma al documento sottoscritto ed il controllo esclusivo del sistema di generazione della firma in capo al Paziente medesimo; le caratteristiche tecniche della soluzione, inoltre, garantiscono l’integrità del documento in termini di immodificabilità ed inalterabilità del suo contenuto (Art. 56 delle Regole Tecniche – DPCM 22 febbraio 2013).

share on